Il trauma psichico nel disturbo da stress post traumatico

cura trauma torino

Confrontarsi con il trauma psichico significa venire faccia a faccia con la vulnerabilità umana e con la capacità della natura umana di operare il male.

Gli eventi traumatici sconvolgono i normali sistemi di tutela che danno agli esseri umani un senso di controllo sulla realtà. Il trauma psichico espone al rischio di sviluppare un disturbo da stress post traumatico.

La normale risposta umana al pericolo è un sistema complesso e integrato di reazioni che interessano corpo e mente. La minaccia inizialmente desta il sistema nervoso simpatico, causando un afflusso di adrenalina e uno stato di allerta, e facendo sì che il soggetto concentri l’attenzione sulla situazione immediata. Una situazione di minaccia può inoltre alterare le normali percezioni. Chi è in pericolo spesso non avverte fame, fatica o dolore. Infine la minaccia evoca sentimenti intensi di paura e rabbia.

Questi cambiamenti nello stato di allerta, attenzione, percezione ed emozione rappresentano delle normali reazioni adattive, in quanto mobilitano la persona minacciata verso un’adeguata reazione di lotta o fuga.

Si subisce un trauma quando si resta impotenti di fronte a un attacco alla propria integrità fisica e/o psicologica

Le reazioni traumatiche si verificano quando, al sopraggiungere di una minaccia alla propria integrità fisica e/o psichica, l’azione è impossibile. Nel caso in cui né la resistenza né la fuga sono possibili, il sistema umano di difesa viene sopraffatto e sconvolto.

Gli eventi traumatici causano cambiamenti profondi negli stati di eccitazione fisiologica, nelle emozioni, nella cognizione e nella memoria, e possono anche separare l’una dall’altra queste funzioni normalmente integrate.

La persona traumatizzata si trova prigioniera tra gli estremi dell’amnesia e degli intensi vissuti connessi al trauma, tra ondate di sentimento vivo e soverchiante e stati aridi di totale insensibilità, tra azioni rabbiose e impulsive e una completa inibizione all’azione.

Chi raggiunge la guarigione dopo un’esperienza traumatica (circoscritta o ripetuta nel tempo) guarda la vita con meno illusioni ma spesso con gratitudine. La sua visione della vita può essere tragica, ma ha imparato a sorridere per una ragione veramente valida. Ha un chiaro senso di ciò che è importante e di ciò che non lo è. Ha incontrato il male e sa come afferrarsi a ciò che è buono. Ha incontrato la paura della morte e sa come celebrare la vita.

 

Bibliografia: Guarire dal trauma. J. L. Herman, Magi, 2005

Share